Ricorso a verbale di violazione al Codice della Strada

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :

L´interessato, entro 60 gg. dalla data di contestazione della violazione o notifica del verbale, può contestare la contravvenzione emessa dalla Polizia Locale per violazione delle norme del Codice della Strada, ricorrendo al Prefetto di Milano o al Giudice di Pace di Monza.  Il ricorso può essere presentato dal trasgressore o dal proprietario del mezzo o legale rappresentante di questi o esercente la potestà in caso di minore. (Non può essere presentato ricorso al preavviso di accertamento violazione, dato che non è un atto esecutivo).

PROCEDURE
Ricorso al Prefetto di MILANO: Il ricorso deve essere presentato in carta libera, indirizzato alla Prefettura di Milano Corso Manforte, 31 ­ 20100 MILANO, consegnato a mano o per raccomandata A.R., all´ufficio di Polizia Locale che ha notificato la sanzione. Il Comando, entro 30 gg. dal ricevimento del ricorso, lo inoltra al Prefetto con allegato il verbale e contro-deduzioni dell´agente accertatore. Può essere richiesta (a discrezione del ricorrente) eventuale audizione personale. Il Prefetto provvede ad ingiungere il pagamento o a disporne l´archiviazione.  Se il Prefetto ingiunge il pagamento, l´ammontare della cifra da pagare sarà pari al doppio dell´importo del verbale ed il pagamento dovrà essere effettuato entro 30 gg..  L´ordinanza  prefettizia costituisce titolo esecutivo e pertanto verrà iscritto a ruolo. Può essere concessa la rateizzazione per taluni importi, su richiesta dell´interessato, che deve dimostrare di essere in condizioni economiche disagiate.
E´ ammessa opposizione al decreto, sempre entro i 30 giorni, da presentarsi al Giudice di Pace di Monza.
Ricorso al Giudice di Pace:  Il ricorso deve essere presentato in carta libera, indirizzato al Giudice di Pace di Monza  e depositato direttamente dal ricorrente o suo delegato presso la Cancelleria dei Giudici di Pace via Borgazzi 27 ­ 20052 MONZA. L´opposizione non sospende i termini di pagamento salvo che il Giudice non disponga diversamente. Non è richiesto il patrocinio legale e l´audizione personale è obbligatoria. Il Giudice, dopo aver sentito le parti, provvede a disporne l´archiviazione o a ingiungere il pagamento pari al doppio di quello indicato nel verbale.
All´ordinanza del Giudice di Pace, è ammessa opposizione avanti al giudice ordinario (Tribunale competente).

 

COSA OCCORRE FARE PER :

Vedi quanto sopra indicato

QUANDO :

lunedì-mercoledì dalle 10.00 alle 12.00 venerdì dalle 17.00 alle 18.30

TEMPI :

Il Comando trasmette il ricorso al Prefetto o al Giudice di Pace entro 30 giorni dal ricevimento.

COSTI :

Ricorso al Prefetto: nessun costo per l´utente

Ricorso al Giudice di Pace: A decorrere dal 1° gennaio 2010, è dovuto il CONTRIBUTO UNIFICATO (vedasi tabella) +  MARCA da € 8.00 da acquistare presso le ricevitorie autorizzate e da allegare al ricorso. Fino € 1.100,00: € 30,00 + Marca Da € 1.100,00 a € 5.200,00: € 70,00 + Marca Da € 5.200,00 a € 26.200,00: € 170,00 + Marca Valore indeterminato di competenza del G.d.P.:€ 170,00 + Marca